VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della regione Piemonte
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 25 febbraio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
29/11/2010 - Vercelli - Enti Locali

ALICE CASTELLO: DI NUOVI TIPI DI RIFIUTI NON SE NE DEVE NEPPURE PARLARE! - Legambiente e Pro Natura scrivono alla Provincia

ALICE CASTELLO: DI NUOVI TIPI DI RIFIUTI NON SE NE DEVE NEPPURE PARLARE! - Legambiente e Pro Natura scrivono alla Provincia
rifiuti

Legambiente e Pro Natura hanno formalmente presentato alla Provincia le proprie osservazioni (nel seguito è riportato il testo completo) in relazione alla domanda presentata dalla Società Alice Ambiente srl per il proprio “impianto” situato in Alice Castello Regione Valle Dora. Le Associazioni hanno innanzitutto ricordato la storia passata:  due discariche che hanno contaminato la falda e per bonificarle è stata autorizzato un recupero ambientale fatto con determinate tipologie di rifiuti. Le Associazioni a suo tempo hanno presentato ricorso al Tribunale Amministrativo del Piemonte perché questa autorizzazione non è stata assoggettata alla via. Il ricorso è tuttora in attesa di essere discusso. Ora la Società “Alice Ambiente srl” (proprietaria di questo sito), ha richiesto di modificare l'autorizzazione "al proprio impianto" (?!). Ma, si chiedono le Associazioni, di quale “impianto” si parla? Ad Alice non esiste un impianto di discarica in esercizio, ma è invece in corso una attività di recupero ambientale



 Oppure invece, come Legambiente e Pro Natura hanno sempre temuto, ad Alice è in attività un vero e proprio impianto di discarica, mascherato da recupero ambientale? 


Non è inoltre chiaro quale è l’oggetto della modifica non sostanziale richiesta, dato che l’elenco dei Codici CER riportati è lo stesso di quelli a suo tempo autorizzati per l’attività di recupero ambientale. Solamente dall’elenco degli allegati si evince che si tratterebbe di nuove tipologie di rifiuti con codice CER 191302, non previsto nella autorizzazione al recupero ambientale. In proposito Legambiente e Pro Natura chiedono che sia verificata la ricevibilità formale della suddetta istanza. Se poi la domanda fosse considerata ricevibile e interpretata come domanda per l’autorizzazione di un nuovo tipo di rifiuti in aggiunta a quelli precedentemente autorizzati per il conferimento nel sito di Alice di materiali per il recupero ambientale, le Associazioni hanno fatto rilevare che: il progetto di bonifica/recupero/discarica precedentemente autorizzato non è stato assoggettato alla necessaria procedura di Valutazione di Impatto Ambientale. L’autorizzazione è stata oggetto di ricorso al TAR del Piemonte da parte delle associazioni, e la decisione sul merito non è ancora stata assunta. Non si tratta pertanto di estendere le tipologie di rifiuti da depositare in un impianto di discarica regolarmente autorizzato, ma di utilizzare per il recupero ambientale del sito di Alice rifiuti provenienti da una attività di bonifica di un altro sito extraregionale costituiti ufficialmente da “terreno contaminato frammisto a nero fumo non pericoloso”. Le osservazioni di Legambiente e Pro Natura, dopo aver fatto si concludono infine con la richiesta che la Conferenza dei Servizi e la Provincia di Vercelli vogliano respingere la domanda in oggetto, nonchè ammettere i rappresentanti delle scriventi Associazioni a partecipare alle Conferenze dei Servizi in qualità di uditori. «Siamo sicuri che la Provincia accoglierà la nostra richiesta -dichiara Gian Piero Godio di Legambiente- ma nel caso in cui una siffatta autorizzazione fosse concessa chiederemo al TAR l’immediata sospensione anche della autorizzazione originaria, già oggetto di ricorso, a causa dell’aggravarsi dei motivi di irregolarità».


 


Legambiente e Pro Natura del Vercellese


Gian Piero Godio e Rossana Vallino


 


- Vedere il pdf allegato

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
PieomonteOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@piemonteoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it