VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della regione Piemonte
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 18 gennaio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
24/09/2020 - Vercelli - Enti Locali

TRIPPA PER I GATTI / 687 - Ma quale fase 2 !? - Bambini, disabili, persone in terapia, non avranno più neanche una vasca minore al coperto - Si abbatte il vecchio Centro Nuoto e non si costruisce niente - La Giunta evolve: da Niente, a meno di niente

TRIPPA PER I GATTI / 687 - Ma quale fase 2 !? - Bambini, disabili, persone in terapia, non avranno più neanche una vasca minore al coperto - Si abbatte il vecchio Centro Nuoto e non si costruisce niente - La Giunta evolve: da Niente, a meno di niente

Il Lettore si stropiccerà gli occhi.

E’ difficile, in effetti, credere una cosa del genere.

Che via sia stato qualcuno capace di partorire un’idea a tal punto balzana.

Ma andiamo con ordine e calma, che ce ne vuole.

***

Dunque, bisogna sapere che la Giunta del Niente, come abbiamo già visto in un precedente articolo, è riuscita a toppare la prima gara per l’affidamento in gestione del Coperchio al Centro Nuoto.

***

Ci hanno impiegato un anno, ma alla fine sono riusciti a concepire una cosa ancora più demenziale della idea stessa del Coperchio.

Cioè (è persino difficile riassumerlo) immaginare che la gestione della piscina sia in perdita comunque.

Che per metterla in pareggio occorra affiancare la gestione di un ristorante, sul presupposto (del resto, pare che se ne intendano: ristorante e, soprattutto, bar, mescita di bevande alcoliche) che il bar renda bene e la piscina faccia rimettere dei soldi.

Allora, poi, mettere però sulla gobba dell’aspirante gestore una spesa di circa 250 – 300 mila euro per costruire il bar che dovrebbe consentirgli di pareggiare i conti in perdia della piscina.

Chi ha concepito come possibile tutto questo?

L’Assessore natatorio della Giunta del Niente (ed ora, a buon diritto: del meno ancora di niente), quel Massimo Simion che, con locuzione davvero degna di miglior causa, passa incomprensibilmente come persona adusa a far di conto, al punto che, anche una persona intelligente come Giovanni Fortuna (Consigliere Comunale della Lega), in un impeto di entusiasmo balneare lo chiamò: un economista prestato alla politica.

L’economista prestato alla politica, però, ha toppato.

Nessun aspirante gestore si è presentato e, così, il ristorante non si fa più, ma nemmeno almeno un baretto che, invece, era originariamente previsto.

***

Questo per dire che fine facciano i conti presentati dai commercialisti noti all’Istituto Autonomo Case Popolari, come la Rag. Anna Salviato.

***

NESSUNO AVEVA MAI OSATO TANTO

 

Ora, però, arrivano gli affari veramente seri.

Se per il Coperchio non è difficile preparare una nuova gara, per soli tre anni, poi si vedrà, il vero e proprio sberleffo al buon senso sta in una idea che, sinceramente, non si era mai sentita in questi anni.

E ce ne vuole.

***

Dopo avere confermato la bizzarria di coprire con copertura mobile una vasca esterna da otto corsie, arriva la trovata buona per un film di Mel Brooks.

Il Lettore si tenga forte.

Vogliono radere al suolo il vecchio stabile del Centro Nuoto.

Per fare cosa?

Una nuova piscina coperta?

No.

Per stare al piano di calpestio, ground zero, con una nuova piscina all’aperto.

***

Altro che Fase 2, di buona memoria.

Un lavoro che nemmeno Attila.

Piscina delenda est.

***

A parte l’aberrazione di coprire una piscina scoperta e di buttare giù (invece di ristrutturare) quella coperta, resta una vera e propria voragine.

Che fine fa, in tutto questo furore demolitorio, la vasca minore, quella per i bambini più piccoli ed i disabili più gravi?

Cosa intende fare la Giunta del Niente per – ad esempio – gli infanti da zero a tre anni, gli ammalati di Sla, i più piccoli tra i ragazzi autistici, i pazienti in terapia post traumatica?

Dove li mandano?

A Novara?

Vercelli sarebbe ridotta ad essere l’unica città in Piemonte, forse in Italia (fino a 20 anni fa c’era anche Isernia, ma dopo non sappiamo) priva di una vasca di balneazione minore.

***

E’ già grave che una cosa del genere sia stata pensata da qualcuno.

Si vedrà, nel Consiglio Comunale (appuntamento a lunedì), quanti vorranno condividere una simile responsabilità.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
PieomonteOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@piemonteoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it